Così era Milano – Porta Vercellina

    • 160 pagine
    • 15,3x22,5
    • ISBN 9788879552547                     
    • 10,00 euro
    • Brossura – Copertina plastificata
    • Illustrazioni a 2 colori

     

    In Così era Milano (opera di circa 1000 pagine, suddivisa in
    sei volumi, con relativo Indice analitico generale),
    lo scrittore e pubblicista Bruno Pellegrino
    racconta le sue appassionanti e meticolose ­passeggiate,
    sestiere per sestiere, Porta per Porta,
    via per via, cortile per cortile…
    alla (ri)scoperta della Milano di ieri e di oggi.

    Il sestiere di Porta Vercellina – che con l’Unità si
    chiamerà di Porta Magenta in ricordo della vittoriosa
    battaglia della II Guerra d’indipendenza – prendeva nome
    dall’omonimo varco romano già campeggiante dove oggi
    la vie S. Maria alla “Porta” e S. Giovanni sul “Muro”
    convergono sul corso Magenta.

    Ne costituisce il cuore la piazza S. Ambrogio che accoglie
    la Basilica più bella della città, il campanile più antico
    e l’unica sopravvissuta di quella dozzina di Pusterle
    che una volta scandivano la cerchia della mura comunali.
    Poche centinaia di metri più a nord si dipana il corso suddetto,
    nel cui tratto iniziale si fronteggiano la più fastosa facciata
    rococò nostrana (Palazzo Litta) e quello scrigno d’arte
    pittorica rinascimentale che è la chiesa-museo di S. Maurizio.
    E, accanto, gli avanzi venerandi della Milano romana.

     

    porta-vercellina6pp1-porta-vercellinapp2-porta-vercellina
top