Costantino – L'Editto di Milano

    • 152 pagine
    • 11,5x19
    • ISBN 9788879552851              
    • 12,00 euro
    • Brossura – Copertina plastificata
    • Illustrazioni a 2 colori

     

    Viaggio nella capitale imperiale

    Nel 313 d.C. Costantino il Grande, imperatore romano
    d’Occidente, assieme a Licinio imperatore d’Oriente,
    concede la libertà di culto ai cristiani attraverso
    il celebre Editto di tolleranza promulgato a Milano.
    All’epoca Mediolanum, la cui fondazione risale attorno
    al 600 a.C., era una delle quattro capitali dell’Impero:
    vi si batteva moneta e amministrava la giustizia,
    vi si raccoglievano alcuni tra i migliori e più ricercati
    artigiani e artisti, il Teatro e le Terme erano ­assiduamente
    frequentati dai patrizi, mentre la folla dei meno abbienti
    si ­accalcava al Circo.
    L’Editto di Costantino, con la rivoluzione che reca,
    offre lo spunto per un affascinante viaggio nella capitale
    imperiale, alla (ri)scoperta dei grandi eventi di cui fu
    protagonista e del suo straordinario riassetto urbanistico,
    di cui ancora oggi rimangono preziose testimonianze.

    Luigi Inzaghi (Pavia, 1943) musicologo e giornalista,
    ha insegnato lettere a Milano dal 1970.
    Ha collaborato con il Corriere della Sera e il Corriere
    d’Informazione
    e scritto su musicisti e cantanti ­famosi.
    Ha diretto La Martinella di Milano, periodico dedicato alla
    storia della città, e pubblicato una ­serie di libri di canzoni
    popolari, a iniziare proprio da quelle meneghine, oltre a
    Milano ­all’Opera, Milano Excelsior, La Scala si racconta e,
    più recentemente, Bordelli ­milanesi e
    Giuseppe Verdi e Milano.

     

    costantino-l'editto-di-milanop2-costantinop3-costantinop4-costantino
top

Questo sito utilizza cookie per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più clicca su Cookie Policy.