Milano da scoprire

    • 160 pagine
    • 11,5x19
    • ISBN 9788879552271             
    • 10,00 euro
    • Brossura – Copertina plastificata
    • Illustrazioni a 2 colori

     

    Il volume libro raccoglie una settantina di pezzi pubblicati
    (tra il luglio 2008 e il febbraio 2010) nella rubrica settimanale
    intitolata Vecchia Milano che Bruno Pellegrino ha tenuto
    per molti anni sul quotidiano Avvenire.
    L’autore si propone di condurre per mano il lettore
    alla (ri)scoperta di quelle testimonianze e di quelle
    memorie di ieri o di ierlaltro che spesso sfuggono
    all’attenzione del passante frettoloso.
    Già, perché a perdersi tra le pieghe delle vecchie contrade e
    dei pochi vicoli superstiti si finisce spesso per scovare
    qualche brandello del passato sfuggito, forse per
    dimenticanza, all’assalto del piccone demolitore o all’ingiuria
    del tempo. E così, legando il tutto col filo tenace della storia
    e delle tradizioni, ci parrà forse di ritrovare l’immagine della
    Milano dei nostri padri e dei nostri nonni:
    una Milano che non si è fatto in tempo a conoscere,
    ma si continua a vagheggiare.

    Bruno Pellegrino è nato a Napoli nel 1936, ma fin dalla
    primissima infanzia si è trasferito coi suoi al Nord,
    prima a Milano e poi a Bresso, dove per oltre 40 anni
    ha svolto l’attività di medico generico, abbinando a
    essa quella di assistente ospedaliero. Il pensionamento
    gli ha consentito di dedicarsi interamente a quelli che,
    da una vita, sono i suoi interessi principali, cioè lo studio
    e l’approfondimento della storia e del folklore della sua città
    di adozione, di cui è uno dei massimi esperti. Il nostro
    “meneghinologo” ha infatti impiegato una vita a setacciare
    e a indagare la città, strada per strada, con una particolare
    attenzione alla topografia e alla toponomastica, sempre alla
    ricerca di quanto per scorci d’arte o reminiscenza storiche
    meritasse di venir segnalato e descritto. Il tutto ha raccolto
    nei sei volumi dell'opera Così era Milano.
    Ha inoltre pubblicato, per DeAgostini, la Guida di Milano
    (ediz. 1988); per AZ Editrice Milano era così, una collezione
    di cartoline rare in due volumi. Ha messo a frutto
    la sua qualifica di giornalista pubblicista per collaborare a
    vari periodici come La Martinella di Milano e Dove.
    E, inoltre, ha scritto per diversi quotidiani come
    La Voce di Montanelli, Il Giorno, Libero e,
    soprattutto, Avvenire.

     

    milano-da-scoprirep.-01-milano-da-scoprire
top