Milano è brutta bruttissima

    • 160 pagine
    • 11,5x19
    • ISBN 9788879552646            
    • 10,00 euro
    • Brossura – Copertina plastificata
    • Illustrazioni a 2 colori

     

    La città passeggiando…

    Milano è bella, bellissima, quasi un incanto.
    La città, in fondo, è quello che vogliamo vedere, il cuore
    lo sa e si convince. Anche se gli occhi faticano a trovare
    bellezze ed emozioni, sempre nascoste dietro auto
    parcheggiate, portoni chiusi, scampoli di storia o d’arte.
    Dunque, Milano è brutta, buona solo a mescolare affanni,
    affetti e affari. È bruttissima forse, fatta d’asfalto e di
    cemento, dal respiro corto delle polveri sottili e dall’incuria
    per i ricordi di cose e di esistenze. Ma Milano non ti
    viene incontro, neppure con i grandi monumenti e le chiese,
    perché questi appaiono inaspettati e si ammirano di sbieco
    o dal basso o da chissà dove. Allora, bisogna cercare
    un’altra città, passeggiando. Dentro la cerchia dei bastioni,
    lungo un vialone che non finisce mai, nel cuore del centro
    o nel ventre delle periferie. Cercare un incontro d’amore
    sul ponte delle Sirenette, al parco Sempione; un’illusione
    del Bramante nella chiesa di San Sisto; un’alba, quando
    un sax suona sotto un ponte della circonvallazione...
    Dettagli, piccole storie, leggende e curiosità, sparse
    come briciole sulle strade, che indicano percorsi di
    originali visioni. Milano, allora, sa essere davvero romantica.

    Giuseppe Tesorio è nato nel 1954. Si diploma maestro
    elementare e prosegue gli studi in pedagogia
    all’Università Cattolica di Milano, sospeso tra la scuola
    (sua occupazione principale) e il cinema
    (sua passione da sempre). Filmaker, giornalista pubblicista,
    si occupa di comunicazione nei processi educativi.
    Negli Settanta e Ottanta collabora in qualità di critico
    cinematografico al mensile Letture e al settimanale
    Famiglia Cristiana. Autore di pubblicazioni didattiche
    (Leggere il cinema a scuola, Paravia, 1983;
    Leggere il quotidiano in classe, Sampaolo, 1984).
    Dal 1986 collabora con il Corriere della Sera.
    Tra gli autori di Professione matricola Guida alla nuova
    università
    (Etas, 2001), per Speciale Maturità del Corriere.it.
    scrive la guida Il tema perfetto. Per anni, sulle pagine
    milanesi del Corsera, ha curato la rubrica Il curioso
    della città
    mentre attualmente raccoglie umori, malumori
    e idee che agitano il mondo dell’educazione nella rubrica
    settimanale Note di scuol@.

     

    milano-e-bruttapp.-01-milano-e-bruttapp.-02-milano-e-bruttapp.-03-milano-e-brutta
top