Voci da Milano

    • 160 pagine
    • 14,5x21,3
    • ISBN 9788879552820               
    • 15,00 euro
    • Brossura – Copertina plastificata con alette
    • Illustrazioni a 2 colori

     

    Il volume si compone di una cernita di lettere pubblicate sul ­
    Corriere della Sera nella rubrica Via Solferino 28 dalla parte
    del cittadino – La lettera
    . "Scrivono di tutto i milanesi
    – afferma Isabella Bossi Fedrigotti – molto spesso
    uniti in una denuncia ma altrettanto spesso anche divisi,
    con botte e risposte che, sulla “mia” pagina, ­potrebbero
    continuare all’infinito visto che nessuno convince nessuno
    e nessuno si lascia ­convincere da nessuno.
    E naturalmente scrivono anche delle malefatte di noi
    giornalisti, dei nostri ­errori, delle nostre imprecisioni.
    Ed io che ogni mattina mi trovo di fronte allo stesso
    problema: che cosa rispondere ai tanti che scrivono,
    visto che di problemi non ne posso risolvere nemmeno uno?
    È vero, a volte, rare volte, si ­risolvono da soli, nel senso
    che una denuncia sul Corriere può ­indurre qualcuno
    delle alte ­stanze a muoversi per chiarire e, ­magari,
    anche, ­dare una mano. Un lavoro un po’ triste, un po’
    deprimente, perciò, il mio? ­Niente affatto. Anche se il
    termine può non sembrare il più ­adatto, io mi diverto
    a dialogare con i lettori e mi appassiona il quotidiano
    scambio di pareri con loro: perché sono curiosa
    e mi è sempre piaciuto farmi i fatti degli altri."

    Isabella Bossi Fedrigotti, nata a Rovereto (Trento),
    vive a Milano, dove scrive per il Corriere della Sera.
    Ha esordito nella narrativa nel 1980 con il romanzo
    Amore mio, uccidi Garibaldi, seguito da Casa di guerra
    (1983). Con Di buona famiglia (1991) ha vinto il
    Premio Campiello. Ha poi pubblicato Magazzino vita
    (1996), la raccolta di racconti Il catalogo delle amiche
    (1998), Cari saluti (2001), La valigia del signor
    Budischowsky
    (2003), Il primo figlio (2008).
    L’ultimo suo libro, uscito nel 2010, è la raccolta
    di racconti Se la casa è vuota.
    Ha inoltre partecipato a un volume a più voci
    sull’handicap infantile, intitolato Mi riguarda.
    Tiene una rubrica quotidiana di posta “cittadina”
    sulle pagine milanesi del Corriere della Sera
    e una sul forum del Corriere online.

    voci-da-milanopp-1-voci-disparsep2-voci-mi
top

Questo sito utilizza cookie per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più clicca su Cookie Policy.