Milano scapigliata

    • 160 pagine
    • 14,5x21,3
    • ISBN 9788879553414        
    • 15,00 euro
    • Brossura – Copertina plastificata con alette 
    • Illustrazioni a 2 colori

    Luoghi letterari e cronache cittadine

    Questo libro è una sorta di itinerario topografico-culturale
    nella Milano della seconda metà dell’Ottocento, uno scorcio
    di secolo nodale della vita cittadina e nazionale.
    Non ha la pretesa di una trattazione completa ma l’ambizione
    di rappresentare, in alcuni quadri per così dire “scenografici”,
    una realtà che affiora dalle cronache locali e dalle pagine
    della nostra letteratura. Sullo sfondo c’è la grande storia,
    quella del Risorgimento, dell’Unità italiana e delle
    sue contraddizioni sociali. Nel dettaglio, viene tratteggiata
    una Milano in vivace espansione, tra progresso galoppante
    e latenti piaghe sociali, tra l’avvento dell’elettricità e nostalgici
    ripiegamenti sentimentali. E poi ci sono i suoi protagonisti,
    i letterati e gli artisti “scapigliati”, presenti anche attraverso
    una breve rassegna antologica di loro brani su Milano,
    che ci restituiscono un’immagine pregnante di un fenomeno
    caratteristico e controverso nella storia della letteratura italiana,
    che ha trovato proprio in Milano la sua patria
    e il suo centro di diffusione.

    Giorgio Leonardi (Civitavecchia, 1972) è dottore di ricerca
    in Letteratura, Storia della lingua e Filologia italiana.
    Studioso di vicende scapigliate, in vari anni ha pubblicato
    contributi sulla letteratura dell’Ottocento e del Novecento.
    Ha inoltre partecipato alla stesura dell’antologia di letteratura
    per le scuole superiori La vita dei testi (Zanichelli),
    occupandosi della scrittura di capitoli e intere sezioni
    relativamente al Settecento, Ottocento e Novecento.

    milano-scapigliatapp-milano-scapigliata
top