Milano della povera gente

    • 192 pagine
    • 16x23,5
    • ISBN 9788879553155             
    • 22,00 euro
    • Copertina cartonata con sovracoperta plastificata

    Milano nei racconti della povera gente

    La povera gente, gli straccioni, sono coloro che hanno gli abiti
    a brandelli, ma lo sono di più quelli che hanno l’animo a pezzi.
    Agli uni e agli altri Severino Pagani ha dedicato le pagine di
    questo suo libro, ispirandosi a quell’umanità di derelitti
    nella quale, a cavallo fra Otto e Novecento, era tanto facile
    imbattersi andando in giro per Milano. L’autore non ha
    la pretesa di narrare fatti veri e controllabili nelle cronache
    cittadine, ma tutti i suoi racconti si avvicinano molto alla
    realtà del “mondo degli infelici” e, attraverso la sua
    esplorazione, egli ci regala anche la possibilità di riscoprire
    le vie e i quartieri della vecchia Milano, di una Milano ancora
    un po’ provinciale, non ancora diventata una vera e
    propria metropoli, della quale coglie i due volti,
    quello materiale e quello morale, con particolare
    intensità e trasporto.

    Severino Pagani, scrittore milanese del Novecento,
    ci ha lasciato numerose e famose opere sulla storia,
    le tradizioni e il dialetto meneghini.

top

Questo sito utilizza cookie per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più clicca su Cookie Policy.